Legacoop Liguria. A Genova l’evento “Zippemmu ecosistemi digitali per comunità e ambiente”

Zippemmu_Ecosistemi Digitali per la Comunità e l’Ambiente” è il titolo della conferenza che si è tenuta ieri presso l’Area Archeologica Giardini Luzzati a Genova, durante la quale è stato presentato l’omonimo progetto ideato da DADO, una rete composta da Cooperativa Dafne e DOMO, Startup innovativa che si è posta l’obiettivo di realizzare due applicazioni nei settori Education, Green/Tutela Ambiente, Turismo e Cultura.

Il progetto si compone di:

– “Demoâse cu-a rumenta”, percorso di Gamification in Realtà Virtuale per la raccolta differenziata, 

– “Zenéize ti ascì”, duplice applicazione che si concentra su Turismo Sociale e Promozione del territorio, video 360° con Mappe Geolocalizzate.

“La giornata di oggi ha confermato il ruolo trainante della cooperazione ligure nel settore tecnologico”, ha spiegato Mattia Rossi, presidente di Legacoop Liguria. “Abbiamo puntato da tempo sullo sviluppo delle piattaforme digitali, ci presentiamo come reti naturali per l’ampliamento della platea coinvolta dall’innovazione. Il progetto presentato oggi rende evidente la capacità del nostro modo di essere “co-open innovation” facendo in modo che realtà virtuale e le nuove app diventino sempre di più elemento di promozione innalzamento della qualità dei servizi che le nostre cooperative offrono”.

Zippemmu è finanziato grazie ai fondi del PON METRO 2014-2020, integrato con lo strumento europeo REACT EU, tramite il Bando ZIP (Zena Innovative People) emesso nella primavera 2022 dal Comune di Genova con l’obiettivo di valorizzare l’economia urbana per contrastare gli effetti della pandemia.

“Siamo orgogliosi di essere arrivati secondi nella classifica del Bando ZIP, emessa dal Comune di Genova nella primavera 2022, e di aver avuto l’opportunità di realizzare, grazie al nostro Progetto Zippemmu, due nuove applicazioni digitali che opereranno nei settori della divulgazione ambientale, del turismo sostenibile e di Comunità”, ha sottolineato Marilù Cavallero, Presidente Rete DaDo e D.A.F.N.E. Soc. Coop. Impresa Sociale . “Avere la possibilità di mettere in sinergia idee e esperienze provenienti da due mondi così diversi, quello dell’Impresa Sociale e quello della Startup Innovativa, ha consentito a Rete DaDo di sviluppare prodotti digitali innovativi e al contempo tale contaminazione  permetterà  future opportunità di sviluppo”.

Leggi di più sulle applicazioni realizzate.

Condividi su:
Tutti i bandi PNRR