Disabilità: il ministro Locatelli visita il Polo Riabilitativo della cooperativa Nuova Sair

Il ministro per le Disabilità, Alessandra Locatelli, ha effettuato il 12 luglio una visita in forma privata presso il Polo Riabilitativo Nuova Sair, che fa parte della stessa cooperativa aderente a Legacoop, tra le più importanti realtà che operano sul territorio nazionale nel settore socio-sanitario, con un focus attento ai disturbi del neurosviluppo e in particolar modo a quelli dello spettro autistico.

La struttura di Via Francesco Paciotti di Roma risponde a specifiche richieste e criticità del territorio, offrendo servizi ambulatoriali, domiciliari e semiresidenziali con la costante cura e attenzione all’assistenza delle persone fragili lungo tutto il percorso della loro vita, a partire dai 24 mesi in poi. La visita del ministro ha incluso gli ambulatori di cura e quelli dedicati alle attività pratiche e mirate al percorso riabilitativo.

In altre regioni non ci sono strutture come questa”, ha dichiarato il Ministro per le Disabilità “e quindi bisogna impegnarsi, laddove ci sono, per incrementare i servizi.” L’ambulatorio dell’età evolutiva del Polo Riabilitativo Nuova Sair ha una lista di attesa di circa 900 bambini. “Serve accreditare più enti ma anche aumentare le risorse, nonché dare la possibilità a più strutture di fare questo tipo di lavoro”, ha affermato Locatelli.

Punta di diamante della struttura è il Centro Prima Infanzia, che accoglie in riabilitazione bambini con disturbo dello spettro autistico e del neurosviluppo da 2 a 6 anni d’età. Tra i centri accreditati al SSR, questo è il più grande per le terapie precoci in gruppo a Roma.

“Qui ho visto persone eccezionali. Devo ringraziarvi per l’opportunità che mi avete dato di visitare una struttura che è fiore all’occhiello di questo territorio. Credo che abbia tante possibilità di crescere sempre di più e poter dare una mano a tante persone che hanno bisogno di rivolgersi a questo tipo di servizi. Sono disponibile per fare quanto è possibile, a partire dalla valorizzazione di ciò che Nuova Sair sta facendo, per accompagnarla in un percorso sempre maggiore di accoglienza di tanti altri utenti che ancora non possono accedere ai servizi della Struttura e quindi ampliando il più possibile il numero delle persone che vi operano”, ha concluso il Ministro.

Ad accogliere il ministro, il Presidente di Nuova Sair, Rosario Riccioluti, e lo staff dirigenziale. Tra gli interventi, quello della Direttore Sanitario Dott.ssa Patrizia Grossi, che ha posto l’attenzione sul tema fondamentale nell’assistenza ai pazienti con disturbi dello spettro autistico, e del Dott. Daniele Tiberio, Coordinatore dell’Ambulatorio dell’Età Evolutiva, che ha evidenziato l’importante sforzo del Polo nel gestire un’utenza sempre più ampia.

Condividi su:
Tutti i bandi PNRR