Nuove condizioni di accesso e nuovi interventi per Coopfond

Roma, 27 gennaio 2017 – Il previsionale che per i prossimi due anni mette in fila fonti, impieghi e ricavi e la modifica delle condizioni d’accesso. Sono queste le due delibere principali approvate dal primo Consiglio di Amministrazione del 2017 per Coopfond, che approfondiremo nelle prossime settimane. E a fianco di questi nuovi interventi per sostenere un nuovo workers buyout con oltre 100 soci, gli investimenti di una coop sociale, il rilancio di CPL, senza considerare numerosi interventi di Promozione attiva.

 

Dopo un’analisi preliminare svolta un paio di mesi fa. il Fondo mutualistico di Legacoop ha dato così via libera al sostegno a Cores, workers buyout nato per volontà di 105 addetti dello stabilimento di Castelvetro della Openco, in liquidazione. La cooperativa si limiterà a produrre porte in legno da interno. L’iniziativa è sostenuta da Legacoop Estense, Sofinco e Coop Alleanza 3.0.

 

L’intensa attività di investimento in corso per completare il progetto di diversificazione delle attività e rafforzamento sul territorio ha spinto la coop sociale Pineta a chiedere un rinvio all’uscita del Fondo, che è stata concessa. Coopfond ha scelto inoltre di finanziare 5 borse di studio per permettere ad altrettante cooperative aderenti a Legacoop di partecipare al percorso di alta formazione Dream Academy, varato da Città della Scienza di Napoli.

 

Attraverso il Fondo di Promozione attiva Coopfond sosterrà i progetti con cui Legacoop Servizi intende qualificare le proprie associate nel mercato della logistica farmaceutica e attraverso il quale Legacoop Sardegna sosterrà la crescita delle proprie cooperative nel campo dell’internazionalizzazione. Il Fondo sosterrà inoltre il progetto “DAL MATTONE ALLA COMUNITÀ – Ricostruzione strutturale e del tessuto sociale condivisa, partecipata e sostenibile nell’Umbria terremotata” rivolto ai cittadini, ai giovani e ai decisori pubblici umbri.

 

Sempre tramite il Fondo di Promozione attiva Coopfond ha aderito e contribuito anche per questo anno al programma di iniziative promosso da AICCON Forlì e ha contribuito a sostenere l’ultima tappa della celebrazione itinerante del 130° anniversario di Legacoop, per cui è stata scelta Roma, capitale d’Italia e sede di Legacoop a simboleggiare l’importante ruolo svolto dall’associazione non solo nel movimento cooperativo, ma anche come istituzione economica e sociale del Paese.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *